Chat online

Hai bisogno di supporto per promuovere la tua azienda?

Avvia la chat

Parla con un operatore

Vuoi la consulenza di un operatore per scegliere la soluzione più adatta a te?

Il servizio è gratuito

Tu sei qui

Pet therapy

Pet therapy
La forza terapeutica degli animali

Da sempre l'uomo si circonda di animali domestici. Quasi tutte le famiglie posseggono almeno un cane, oppure un gatto, un canarino, un criceto...
Empiricamente l'individuo ha percepito gli effetti benefici derivanti dalla compagnia di un animale. Dagli anni sessanta ciò che era solo una convinzione è divenuta una teoria. Grazie agli studi condotti dallo psichiatra infantile Boris Levinston è venuta alla luce la Pet Therapy. Il concetto di fondo è che la relazione di empatia con un animale domestico può migliorare la nostra vita. Per primo lo studioso notò che prendersi cura di un animale è un importante farmaco contro la depressione e l'ansia.
La zooterapia coinvolge cani, gatti, cavalli, asini, delfini... i quali affiancano persone affette da diverse patologie nel loro recupero psico- fisico. Si tratta ovviamente di attività e terapie assistite da animali ma anche da personale altamente qualificato.
Al medico, terapeuta insostituibile, viene richiesta preparazione specifica in etologia (studio del comportamento animale) e zoonosi (conoscenza delle malattie animali trasmissibili all'uomo).
L'animale da impiegare nella terapia dovrà essere scelto con cura: il cavallo sarà utile in caso di sindrome di Down, autismo e paralisi cerebrale; l'onoterapia, o terapia con l'asino, è consigliata in caso di disturbi della parsonalità; i delfini possono essere di grande aiuto nel recupero dalle paralisi e nella cura della depressione...
La Pet Therapy non sostituirà mai le cure mediche ma è destinata a varcare una importante frontiera nel mondo della medicina.

Tags: